La stoccata-La Finanziaria del Santo Natale

La stoccata

Giorgia Meloni ( foto by Facebook)

La Stoccata- La Politica italiana tra la Finanziaria da approvare e la corsa alla Segreteria del PD

La Stoccata– Ancora una settimana turbolenta nei cieli della politica italiana.I maggiori grattacapi sono venuti soprattutto per l’approvazione della legge di bilancio. Stasera la camera voterà per l’approvazione della Finanziaria del Governo Meloni. Se tutto andrà liscio la votazione finale dovrebbe essere esplicitata domani mattina verso le 6:00. Quindi ci troviamo di fronte alla famosa finanziaria in versione natalizia. Intanto in settimana si sono registrate alcune correzioni da parte della ragioneria dello stato sulla legge di bilancio, che hanno ritardato notevolmente le operazioni parlamentari. Si sta quindi lavorando alacremente per farla approvare il prima possibile Seguiremo chiaramente tutte le possibili evoluzioni.

Frattanto il governo di Giorgia si è detto pronto per potenziare gli investimenti militari.

Da sottolineare che però all’interno della legge del bilancio, non ci sono risorse economiche adeguate che servirebbero per questo obiettivo. Si è fatta pure una stima del denaro che servirebbe per il potenziamento del riarmamento. Al governo servirebbero almeno altri 8 miliardi di euro.  Cifra in questo momento assolutamente non disponibile dall’ esecutivo diretto da Giorgia. Quindi per ora non saranno  investite nuove risorse per il potenziamento bellico. Non si escludono però nel prossimo futuro leggi cosiddette speciali per sostenere questo obiettivo. Il potenziamento della macchina bellica è una volontà che Giorgia Meloni ha già dichiarato. Il premier cercherà di attuarla gia nella legislatura in corso,  aumentando i fondi per rafforzare la sicurezza del nostro paese. L’ obiettivo del governo di centro-destra è quello di recuperare in ambito europeo un ruolo di grande protagonista militare.

Politicamente in settimana da registrare, anche i primi confronti per aggiudicarsi la segreteria del PD

Fino ad ora i candidati più probabili e papabili per il ruolo sono Paola de Micheli, Elly Schlen e Stefano Bonaccini. La De Micheli ex ministro dei Trasporti, è stata la prima a proporsi e a compiere quindi l’arduo passo. Bonaccini governatore in carica nell’Emilia Romagna con con un’esperienza politica rilevante,ha fatto già sapere che in caso di vittoria avrà al suo fianco come vice Pina Picerno, Parlamentare Europea. Della triade il nome nuovo e sicuramente più accattivante è senz’altro quello di Elly Schlen. Elly ha asserito che qualora fosse eletta, la sua squadra di comando sarà molto preparata e allargata. I ruoli secondo la giovane politica, saranno assegnati in virtù di una comprovata competenza e qualità, doti  che consentiranno di risollevare le sorti ormai molto critiche del Partito Democratico. Ma queste come si sa sono solo le schermaglie iniziali, prima della competizione ufficiale che sarà sicuramente aspra e combattuta. In definitiva per la politica italiana è stata un’altra settimana di sudore e passione prima della pausa natalizia. Adesso godiamoci con tranquillità le festività, auspicando tempi migliori

Buon Natale a tutti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *