Il PD propone una legge che introduce dei protocolli per le autopsie sulle morti improvvise giovanili

Senatrice Maria Laura Granato . Si è opposta alla PDL che prevede i protocolli per le autopsie sui giovani deceduti per morte improvvisa

Proposta di legge per le autopsie sulle morti improvvise giovanili

Una proposta di legge del febbraio scorso a firma PD (Serracchiani, Carè, Lacarra) tesa a regolamentare e mettere sotto la gestione dell’ISS le autopsie sulle morti improvvise giovanili, viene duramente contestata dall’ex senatrice Granato.

Accuse, quelle dell’ex senatrice del Movimento 5 Stelle (e poi gruppo misto) Bianca Laura Granato, molto gravi, per le quali non sono in pochi ad attendere una risposta. La politica calabrese, infatti, si è scagliata contro la Proposta di Legge (Pdl n. 862 del 3 febbraio 2023, a firma Lacarra, Carè e Serracchiani) dal titolo “Introduzione dell’obbligo di diagnosi autoptica, istologica e molecolare nei casi di morte improvvisa in età infantile e giovanile.

Ex senatrice Granato: “le autopsie sulle morti improvvise giovanili gestite dall’ISS”

Scrive l’ex senatrice sui propri profili social: “Vi spiego a voce quali interessi si celano dietro la PdL n. 862 del 3 febbraio 2023. Addirittura c’è in allegato un protocollo per l’esame autoptico. Ormai hanno trovato la strada! E indovinate a chi affiderebbero la gestione della rete di istituti a cui assegnare le autopsie? Ad una commissione tecnico-scientifica di nomina ministeriale presieduta dal presidente dell’ISS!! Praticamente la politica vuole entrare anche nelle autopsie per coprire eventuali correlazioni anche post mortem, come ha fatto con la farmacovigilanza passiva e con Tachipirina e vigile attesa!! Il rischio è quello di ritrovarsi questa PDL sotto forma di emendamento in legge di bilancio! Massima allerta!!!”.

Granato, quindi, continua sul proprio canale Telegram: “Avendo visto che ci siamo attivati per richiedere i registri delle morti improvvise in tutte le regioni, autorevoli esponenti del partito democratico s’inventano una proposta di legge che introduce dei protocolli per le autopsie ai giovani deceduti per morte cardiaca improvvisa. Ovviamente nei protocolli non è contemplato alcun accertamento mirato a individuare la presenza della spike vaccinale. La gestione di queste autopsie sarebbe da effettuarsi sotto una commissione guidata dal presidente dell’ISS (ovviamente quindi sotto il controllo del governo). Finora gli unici accertamenti che garantivano di individuare la correlazione col vaccino erano gli accertamenti post mortem… quindi devono assoggettarli a protocolli come hanno fatto con il Covid per controllarne l’esito… Oggi si può escludere per tutti i politici la buonafede…” In un video pubblicato sulla sua pagina facebook , la senatrice Granato spiega il contenuto della proposta di legge.

Di seguito, il link per la proposta di legge, quindi, la sua trascrizione

Proposta di Legge n. 862 presentata il 03/02/2023

PROPOSTA DI LEGGE D’INIZIATIVA DEI DEPUTATI LACARRA, CARÈ, SERRACCHIANI N. 862 —

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *